Archives for aprile, 2009

le vite di medem

  • aprile 19, 2009 1:09 pm

CASA DEL POPOLO DI SETTIGNANO

VIA SAN ROMANO 1 FIRENZE

 

 

 

 

Apericinema 20.00

Proiezione corti 21.00

            Proiezionefilm21.30

RASSEGNA DI CINEMA POCO VISIBILE……….

 

 

LE VITE DI MEDEM

(OGNUNO DI NOI PORTA CON SE’ LE ESISTENZE di CHI NON C’è PIù)

Rassegna dedicata al regista e sceneggiatore basco Julio Medem, creatore di un cinema visionario profondamente radicato nella cultura del suo paese. La rassegna prevede la presentazione dei suoi 6 lungometraggi: Vacas (1992) con cui esordisce e si procura il Premio Goya come miglior nuovo regista e numerosi altri premi in diversi festival cinematografici internazionali (Londra, Montreal, Tokyo, Torino); i successivi La ardilla roja (1993) premiato a Bogota e Gérardmer e Tierra, 1996,. Gli amanti del circolo polare (1998) e Lucía y el sexo (2001), grandi successi a livello internazionale, il documentario La pelota vasca: la piel contra la piedra (2003), sul tema delicato del nazionalismo basco, nomination come miglior documentario ai Premi Goya e agli European Film Awards, fino al recentissimo Caótica Ana.

 

 

venerdi 3 aprile 21.30

vacas

Basco sott.li italiano

Regia: Julio Medem

Interpreti: Emma Suárez, Carmelo Gómez, Ana Torrent

Durata: h 1.36

 

Vacas narra lo scontro fra due famiglie lungo tre generazioni, attraverso diversi eventi storici come la terza guerra carlista (1872-76: per la questione spagnola del Carlismo, movimento nazionalista, cattolico e monarchico, rimando a questo link oppure quest’altro, più completo) e la guerra civile.

Incontriamo qui per la prima volta i due magnifici attori Carmelo Gómez e Emma Suárez, che ritroveremo anche nei due film successivi (La ardilla roja e Tierra). Gomez interpreta qui ben tre personaggi, un moltiplicarsi che denota già il cammino che intraprenderà con Medem e che lo condurrà allo splendido Angel, l’ "uomo doppio" di Tierra.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

venerdi 10 aprile 21.30

LA ARDILLA ROJA

spagnolo sott.li italiano

 

Regia: Julio Medem

Interpreti: Emma Suárez, Nancho Novo, María Barranco

Durata: h 1.54

Nazionalità: Spagna 1993

Appena lasciato dalla fidanzata, Jota (Nancho Novo) assiste al terribile incidente
di una ragazza, che precipita con la moto sulla spiaggia. Fortunatamente la ragazza è illesa
ma non ricorda più nulla. Colpito dalla sua bellezza, dopo averla portata in ospedale,
Jota la ribattezza Lisa (il nome della sua ex), si finge il suo ragazzo e la "rapisce"
per una vacanza in un campeggio (lo Scoiattolo Rosso del titolo) presso un lago.
Qui ha luogo la loro storia d’amore, fatta di cose dette e non dette e di ambiguità,
dove ognuno tenta di scoprire qualcosa del passato dell’altro.
Secondo lungometraggio di Medem, uscito dopo Vacas e prima del suo capolavoro, Tierra,
La ardilla roja – come avviene spesso in Medem, anticipa temi e personaggi che ritroveremo
di film in film, come dei refrain musicali. Qui, ad esempio, il marito di Lisa che le dice.
"Io sono il tuo angelo", come dirà poi ad Angela interpretata dalla stessa attrice,
Emma Suarez, in Tierra.
Il romanticismo di Medem si fonde col gusto del surreale tipicamente spagnolo, alternando
scene fortemente liriche, o simboliche, ad altre in cui la violenza esplode improvvisa
e perturbante.

 

venerdi 17 aprile 21.30

TIERRA

spagnolo sott.li italiano

Regia: Julio Medem

Interpreti: Carmelo Gómez, Emma Suárez, Karra Elejalde

Durata: h 2.05

Nazionalità: Spagna 1996

Perché le cocciniglie danno al vino un sapore di terra?

Chi viene colpito da un fulmine, muore due volte?

Essere uomini significa essere inevitabilmente doppi?

Ed è possibile amare una donna senza amarne contemporaneamente un’altra?

Julio Medem, da sempre interessato al tema del doppio, ci da qui un altro saggio della sua vocazione di un cinema ascetico, misticheggiante, e al tempo stesso profondamente carnale, fisico, come nessun altro regista (eterosessuale) spagnolo sa fare.

Attori e attrici in piena forma al centro di un racconto irraccontabile, tutto da vedere, ascoltare, sentire

 

venerdi 24 aprile 21.30

 

LOS AMANTES DEL CÍRCULO POLAR

spagnolo sott.li italiano

Regia: Julio Medem

Interpreti: Fele Martinez, Najwa Nimri, Nancho Novo, Maru Valdivielso

Durata: h 1.54

Nazionalità: Spagna 1998

Otto e Ana. Medem. Nomi palindromi, li leggi al contrario e non cambiano, sono circolari, come la storia e l’essenza di questo film. Due bambini all’uscita da scuola corrono e incrociano le loro vite, e da quel momento più nulla sarà come prima. I loro genitori (il padre di lui e la madre di lei) si sposano, e loro scopriranno l’amore, non quello tra sorella e fratello ma quello tra uomo e donna. Un amore segreto, mai neanche intuito dai genitori, che li lega indissolubilmente e per sempre, fino all’unione finale, destinata e definitiva in Lapponia, al confine del circolo polare artico, lì dove non tramonta mai il sole in estate.

Splendido, poeticissimo film di Medem, con quel romanticismo senza romanticismi, quel barocchismo delle immagini che rispecchiano il turbinio delle emozioni, dei sentimenti. Sicuramente il suo film più triste, e uno dei più belli.

Per chi ancora crede nell’amore e… nelle coincidenze (casualidad).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

www.cinemanemico.net

cinemanemico@yahoo.com

 

 

INGRESSO libero SOCI ARCI